Siglata la convenzione tra Comune di Iglesias e PGSAS per i 100 anni di Porto Flavia

E’ stata siglata stamane, ad Iglesias, la convenzione tra il Comune di Iglesias e il Consorzio del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna per i festeggiamenti del centenario di Porto Flavia, iconica struttura portuale unica al mondo, progettata nel 1924 dall’ing. Cesare Vecelli per caricare il minerale direttamente sulle navi nelle vicinanze della miniera di Masua.
L’atto è stato firmato dal Sindaco di Iglesias Mauro Usai e dal Commissario Straordinario del Consorzio del Parco Geominerario Elisabetta Anna Castelli.
La convenzione, di durata biennale, prevede l’organizzazione di un programma di attività per celebrare la ricorrenza ed avvicinare il pubblico alla grande storia mineraria che ha caratterizzato l’iglesiente nei secoli scorsi, promuovendo altresì lo sviluppo turistico e culturale del territorio, la ricerca e l’innovazione, il coinvolgimento della comunità scientifica e locale, mettendo in rete il brand del centenario.
“Siamo entusiasti di questa ulteriore collaborazione col Parco Geominerario che ringraziamo. Una convenzione mirata a programmare al meglio tutte le iniziative che abbiamo proposto per festeggiare il centenario di Porto Flavia, struttura unica al mondo che merita la più ampia valorizzazione e promozione in chiave turistica, storica e culturale, fungendo altresì da volano per tutto il territorio iglesiente”, ha dichiarato il Sindaco Usai.
“Questo nuovo accordo suggella la collaborazione con il Comune di Iglesias, avendo accolto con molto interesse la proposta di contribuire alla programmazione di eventi per il centenario di Porto Flavia, uno dei simboli più conosciuti del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna. L’ente prosegue nella sua mission di tutelare e promuovere iniziative di sviluppo sostenibile legate alla valorizzazione dei beni minerari, geologici e archeologici delle aree di sua competenza in Sardegna. La convenzione per i 100 anni di Porto Flavia rappresenta un modello che intendiamo riproporre ed estendere in altri siti”, ha detto il Commissario Castelli.