Arzachena saluta “Open Your Mine”, fra graniti, escursioni e tradizione

Ottimi riscontri per la prima di “Open Your Mine” in Gallura, organizzata tra sabato 21 e domenica 22 ottobre ad Arzachena dal Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, in collaborazione con il Comune di Arzachena, la Ge.Se.Co. Arzachena srl, l'azienda agricola multifunzionale La Contea di Rena, l'agriturismo con fattoria didattica Lu Branu, le associazioni culturali Liberamente Me ed Arte in Musica.

La due giorni ha focalizzato l'attenzione sugli aspetti ambientali, scientifici e culturali di un territorio famoso per il suo granito e le spettacolari forme rocciose modellate dal tempo e dagli agenti atmosferici.

I numerosi partecipanti, attraverso il racconto di guide ed esperti, hanno potuto scoprire bellezze paesaggistiche e geologiche quali  “La Sfinge”, “Monti Tundu”, “Conca Li Colbi” e “Punta Maltinu”, seguendo percorsi di trekking e l'innovativo “parco avventura”, un'esperienza adrenalinica unica in Sardegna per immergersi nel territorio tra ferrate, ponte tibetano e teleferiche.

Non poteva mancare la visita al Fungo, simbolo e geosito identitario di Arzachena, tra le peculiarità geologiche dell'inedito documentario del Parco Geominerario dal titolo “Il Granito della Gallura e il patrimonio identitario di Arzachena”, realizzato da Stefano Sernagiotto e Roberto Rizzo e presentato in anteprima all'apertura del convegno “La civiltà degli stazzi”, presso il Museo Civico “Michele Ruzittu”. Il numeroso pubblico presente, ha potuto apprezzare anche la mostra dedicata al tipico insediamento abitativo gallurese ed alla civiltà sorta attorno ad esso. Chiusura serale nella chiesa di Santa Maria della Neve, con il concerto per organo di Giulio Gelsomino & Georg Hiemer, in occasione del Festival Internazionale Organistico Lucio Tummeacciu.

“Siamo molto orgogliosi di aver organizzato il primo Open Your Mine in Gallura e ad Arzachena, in particolare, per i numerosi punti di interesse, le bellezze e le particolarità naturalistiche, antropologiche e culturali che contraddistinguono questo territorio. Un valore aggiunto meritevole di tutela, da conservare, promuovere e tramandare”, ha detto il Commissario Straordinario Elisabetta Anna Castelli.

“La due giorni gallurese, è stata un'ottima occasione per far conoscere più a fondo le attività del Parco Geominerario nel nord est della Sardegna, permettendo a molte persone di scoprire le tante meraviglie che Arzachena è in grado di offrire. Ringraziamo l'amministrazione comunale, i partner e gli operatori per l'ottima riuscita dell'evento e per l'ospitalità fornita”, ha aggiunto il Direttore Fabrizio Atzori.